Il bloccaggio allatto di cura di alcolismo

Alcolismo: uscirne è possibile

Quello che è lalcolismo su mkb 10

Inderal è controindicato nei pazienti con una storia di asma bronchiale o broncospasmobroncopneumopatia cronica ostruttiva. Inderal non deve essere associato a terapia con verapamil e diltiazem. Il bloccaggio allatto di cura di alcolismo non deve essere somministrato in pazienti predisposti ad ipoglicemiaad esempio dopo un digiuno prolungato o a pazienti con ridotta tolleranza al glucosio. Generalmente controindicato in gravidanza e nell' allattamento ; controindicato in età pediatrica.

Informare il medico o il il bloccaggio allatto di cura di alcolismo se si è recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, anche quelli senza prescrizione medica. Poichè è necessario porre particolare cautela nell'uso degli agenti anestetici in pazienti trattati con Inderal, nel caso si renda necessario un intervento chirurgico occorre che l'anestesista sia informato di tale terapia.

Se si sta assumendo clonidina per l'ipertensione o per prevenire l'emicrania, il trattamento di clonidina o di Inderal non deve essere interrotto senza prima consultare il proprio medico. È inoltre opportuno informare il medico se si stanno assumendo altri farmaci; in particolare se si è in terapia con disopiramide, chinidina o propafenone per battiti cardiaci irregolariclorpromazina o tioridazina per certi problemi psichiatriciindometacina o ibuprofene analgesicifarmaci a base di ergot-derivati per l'emicraniao rizatriptano, o si è in trattamento per l'ipertensione o l'angina in particolare clonidina, nifedipinanisoldipina, nicardipina, isradipina, lacidipina, idralazinaper lo scompenso cardiaco digossina o per problemi gastrici cimetidinaper l'asma teofillinaper la tubercolosi rifampicina o con farmaci anticoagulanti.

Riferire inoltre al proprio medico se si sta facendo uso di decongestionanti nasali o altri farmaci che contengono per esempio pseudoefedrina per il trattamento del raffreddore. L'assunzione di bevande alcoliche durante il trattamento con Inderal deve essere evitata. Questi sintomi possono essere diminuiti da Inderal.

Durante il trattamento con Inderal potrebbe verificarsi una riduzione della frequenza cardiaca. Questo effetto è normale, ma se diventa motivo di preoccupazione il bloccaggio allatto di cura di alcolismo consigliabile consultare il proprio medico.

Nell'eventualità di ricovero in ospedale, informare il personale medico del trattamento in corso e, in particolare, l'anestesista in caso di intervento chirurgico.

Chiedere consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale. L'uso del prodotto non è raccomandato durante la gravidanza e l'allattamento vedere "Controindicazioni". Prima di iniziare il trattamento informare il medico se si è in stato di gravidanza o se si desidera iniziare una gravidanza.

È improbabile che l'assunzione di Inderal influisca sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari. Tuttavia, in alcuni pazienti in trattamento con Inderal possono a volte verificarsi capogiri e affaticamento; in caso di presenza di il bloccaggio allatto di cura di alcolismo sintomi è consigliabile non svolgere queste attività.

Come riportato nella composizione le compresse contengono, tra gli eccipienti, il lattosio monoidrato quindi, in caso di accertata intolleranza agli zucchericontattare il medico curante prima di assumere il medicinale. Il trattamento con Inderal non deve essere interrotto, a meno che non venga richiesto dal medico. L'interruzione deve avvenire in maniera graduale. È necessario seguire le istruzioni del proprio medico per quanto riguarda dose, modo e frequenza di assunzione delle compresse.

La posologia giornaliera indicata è riferita ad un adulto e deve essere suddivisa nell'arco della giornata. Angina pectoris, ansiaemicrania, tremori essenziali. Aritmie cardiachetachicardia su base ansiosa, cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva e tireotossicosi.

Una dose di mg tre o quattro volte al giorno normalmente raggiunge l'effetto terapeutico desiderato. Iniziare con 1 compressa da 40 mg 4 volte al giorno per 2 o 3 giorni. Feocromocitoma Da usarsi esclusivamente associato ad un farmaco bloccante gli alfaadrenorecettori. Il dosaggio deve essere aggiustato dal medico in accordo all'età ed al peso del bambino. Le compresse devono essere assunte con un po' d' acquapreferibilmente sempre alla stessa ora.

Nel caso in cui, per dimenticanza, si ometta l'assunzione di una il bloccaggio allatto di cura di alcolismo, è opportuno assumerla appena possibile.

Non devono essere assunte due dosi contemporaneamente. Il miglioramento dello stato di salute non deve comportare l'interruzione del trattamento, a meno che non venga richiesto dal medico. L'interruzione del trattamento deve avvenire in maniera graduale.

Si possono osservare convulsioni correlate con l'ipoglicemia. I possibili effetti indesiderati sopra elencati non devono allarmare perché non è certo che questi compaiano. Si possono verificare variazioni in alcune cellule ematiche o altri componenti del sangue. Inoltre sono stati riportati anche effetti indesiderati quali mal di testa ed eruzioni eritematose. È possibile che il medico possa chiedere occasionalmente, di effettuare dei controlli per verificare se Inderal abbia avuto qualche effetto sulle cellule ematiche.

Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati. Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati si aggrava o se nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio illustrativo, informi il medico o il farmacista. La data di scadenza indicata si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato. In caso di interruzione definitiva del trattamento richiesta dal medico, il farmaco rimanente deve essere buttato negli appositi contenitori in farmacia.

I medicinali non devono essere gettati nell'acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chiedere al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l'ambiente. Ogni compressa contiene: principio attivo : propranololo cloridrato 40 mg.

Eccipienti : lattosio monoidratogelatinaacido stearicomagnesio stearato. Contenuto pubblicato a Gennaio Le informazioni presenti possono non risultare il bloccaggio allatto di cura di alcolismo aggiornate. Disclaimer e informazioni utili. Da usarsi esclusivamente associato ad un farmaco bloccante gli alfa-adrenorecettori. Le evidenze di una correlazione tra livelli plasmatici ed età sono discordanti.

Negli anziani tuttavia la dose ottimale deve essere determinata individualmente sulla base dei risultati clinici. Generalmente controindicato in gravidanza e il bloccaggio allatto di cura di alcolismo allattamento vedere paragrafo 4. Sebbene Inderal sia controindicato nello scompenso cardiaco vedere paragrafo 4. Come già indicato nel paragrafo 4. Si deve prestare attenzione all'uso concomitante di Inderal e terapie ipoglicemiche in pazienti diabetici.

La riduzione della frequenza cardiaca è un'azione farmacologica indotta dall'Inderal. Dovrà essere considerata una riduzione del dosaggio nei rari casi in cui compaiono sintomi attribuibili all'eccessiva riduzione della frequenza cardiaca. È importante non interrompere bruscamente il trattamento con Inderal specialmente nei pazienti affetti da cardiopatia ischemica.

Questi pazienti possono non rispondere adeguatamente alle dosi di adrenalina comunemente impiegate nel trattamento delle reazioni allergiche. Il farmaco deve essere usato con cautela nei pazienti affetti da cirrosi in fase di scompenso.

Nei pazienti con insufficienza epatica o renale deve essere usata cautela nell'iniziare il trattamento e nella scelta della dose iniziale. Esistono segnalazioni di aumentato il bloccaggio allatto di cura di alcolismo di sviluppo di encefalopatia epatica in corso di trattamento con propranololo.

Particolare cautela nella somministrazione di Inderal va rivolta ai pazienti diabetici specie se in trattamento con ipoglicemizzanti.

L'incremento di esposizione al rizatriptano si presume sia causato dall'inibizione del metabolismo di primo passaggio del rizatriptano attraverso l'inibizione delle monoammino ossidasi-A. Se vengono usati entrambi i farmaci, la dose raccomandata di rizatriptano è di 5 mg, per un massimo di 3 dosi nelle 24 ore. Particolare cautela richiede la somministrazione di Inderal a pazienti in trattamento con farmaci antiaritmici appartenenti alla I classe, come la disopiramide.

I farmaci glicosidi -digitalici associati ai beta-bloccanti possono provocare un aumento del tempo di conduzione atrioventricolare. L'uso concomitante di beta-bloccanti e calcio-antagonisti con effetto inotropo negativo es. Non devono essere somministrati per via endovenosa nè i calcio antagonistinè i beta bloccanti prima che siano il bloccaggio allatto di cura di alcolismo almeno 48 ore dalla sospensione di una delle due terapie, prima di iniziare la terapia con Inderal.

L'uso concomitante di calcio antagonisti diidropiridinici es. L'uso contemporaneo di farmaci simpaticomimeticicome l'adrenalina, possono contrapporsi all'effetto dei beta-bloccanti.

La somministrazione parenterale di preparati contenenti adrenalina a pazienti trattati con beta-bloccanti deve essere effettuata con cautela poichè, in rari casi si è verificata vasocostrizioneipertensione e bradicardia. Pazienti già in trattamento con Inderal tendono ad avere livelli di il bloccaggio allatto di cura di alcolismo più elevati rispetto ai gruppi di controllo. Deve essere evitato l'impiego contemporaneo. Se Inderal viene somministrato contemporaneamente a clonidina, il beta-bloccante deve essere sospeso parecchi giorni prima di interrompere la terapia con clonidina.

Se la terapia con beta-bloccante deve sostituire quella con clonidina, è necessario che l'inizio del trattamento con beta-bloccante avvenga parecchi giorni dopo l'interruzione della terapia con clonidina. Particolare cautela deve essere adottata se farmaci a base di ergotamina, diidroergotamina o composti correlati vengono somministrati in associazione con Inderal, poichè in alcuni pazienti si sono verificate reazioni vasospastiche.

L'uso concomitante di farmaci inibitori la sintetasi prostaglandinica es. Inderal e clorpromazinasomministrati contemporaneamente, possono indurre un aumento dei livelli plasmatici di entrambi i farmaci.

È necessario porre particolare cautela nell'uso degli agenti anestetici, in pazienti trattati con Inderal. Occorre il bloccaggio allatto di cura di alcolismo l'anestesista sia informato di tale terapia e, in questo caso, deve essere scelto un agente anestetico con una minima attività inotropa negativa. È da evitare l'uso di agenti anestetici che causano il bloccaggio allatto di cura di alcolismo miocardica.

Inoltre, si possono verificare reazioni avverse specialmente ipoglicemia e bradicardia nel neonato e bradicardia nel feto. Esiste nel neonato un aumentato rischio di complicazioni a livello cardiaco e polmonare nel periodo post-natale. La maggior parte dei beta-bloccanti, particolarmente quelli lipofilici, passano nel latte materno in quantità variabile. Non è quindi raccomandato l'allattamento durante la somministrazione di questi farmaci.

È improbabile che Inderal influisca sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari. Tuttavia, va tenuto in considerazione che si possono occasionalmente verificare capogiri o affaticamento.

Inderal è in genere ben tollerato. Negli studi clinici, gli eventi il bloccaggio allatto di cura di alcolismo segnalati sono generalmente attribuibili alle azioni farmacologiche del propranololo.

Sono stati riportati anche i seguenti effetti indesiderati: cefaleagranulocitopenia ed eruzioni eritematose. Qualora, il bloccaggio allatto di cura di alcolismo il giudizio clinico, la qualità di vita del paziente venisse negativamente interessata dalla presenza di un qualsiasi effetto indesiderato sopraelencato, deve essere considerata la sospensione del trattamento.

L'interruzione della terapia con un beta-bloccante deve essere graduale. Nei rari casi di intolleranzache si manifesta con bradicardia e ipotensione o alla comparsa occasionale di trombocitopenia, porpora, granulocitopenia, eruzioni eritematose e broncospasmo, il farmaco deve essere sospeso e, se necessario, deve essere istituito il trattamento per il sovradosaggio.

I sintomi di sovradosaggio possono manifestarsi con bradicardia, ipotensione, insufficienza cardiaca acuta e broncospasmo.