Sindrome di astinenza a tossicodipendenza barbituric

Ragazzi, questo è ciò che succede quando si fa uso di droga (crystal meth)

Zoreks che meglio

I barbiturici sono sostanze narcotiche e ipnotiche, che agiscono deprimendo il Sistema Nervoso Centrale. La sintesi dell'acido barbiturico è da attribuirsi a Adolph von Bayer nel NelEmil Fischer, un altro studioso di chimica organica, scopriva che l'acido barbiturico si poteva trasformare in acido dietil-barbiturico, maggiormente efficace e, per certi aspetti, causa di minori effetti collaterali.

Fino alin Inghilterra, l'acquisto e anche la vendita di barbiturici non erano sottoposti ad alcuna prescrizione né vigilanza. Nelnegli Stati Uniti un milione di americani prendeva pillole per dormire e circa cinque milioni usavano tranquillanti e sedativi. Nela seguito della Convenzione di Vienna, furono introdotti nell'elenco dei prodotti ad azione stupefacente.

Oggi la prescrizione di barbiturici è limitata in favore di altri composti farmacologici scoperti nel frattempo, come le Benzodiazepine che danno gli stessi effetti con minori effetti collaterali, e con un maggiore margine di sicurezza.

I Barbiturici sindrome di astinenza a tossicodipendenza barbituric venduti come pastiglie, o capsule con gel, e assunti per sindrome di astinenza a tossicodipendenza barbituric orale. In alcuni, limitati casi esiste la possibilità di somministrarsi barbiturici per via iniettiva ma questa modalità d'assunzione risulta estremamente pericolosa poiché ha effetti gravissimi sulle vene e sindrome di astinenza a tossicodipendenza barbituric sistema circolatorio ed aumenta sensibilmente il rischio di overdose.

Con conseguente diminuzione della pressione arteriosa. Aumentando le dosi si intensifica l'indifferenza agli stimoli esterni e viene indotto un sonno con caratteristiche simili al sonno normale. Effetti collaterali dell'assunzione dipendono strettamente dalla risposta soggettiva possono essere: depressione, senso di stanchezza e imprevedibili e violenti cambi di umore. In quanto vasodilatatori possono provocare la perdita di calore corporeo; rallentamento del metabolismo con conseguente rischio di crisi di freddo.

Il consumo prolungato comporta l'insorgere di uno stato di tolleranza e di fortissima dipendenza. La forma più grave di una crisi di astinenza da Barbiturici è uno stato psicotico e psicomotorio paragonabile all'astinenza da alcol, noto sindrome di astinenza a tossicodipendenza barbituric "delirium tremens". I Barbiturici possono provocare un'overdose con possibili conseguenze fatali: la morte sopraggiunge per l'assunzione di quantitativi che superino la dose terapeutica di quindici o venti volte, e comporta l'arresto cardio-respiratorio.

I Barbiturici in quanto depressori del Sistema Nervoso Centrale sconsigliano fortemente l'assunzione con altre sostanze con effetti similari come alcolici, Benzodiazepine, eroina e oppiacei e tranquillanti. Darunavir Prezista co-somministrato con basse dosi di Ritonavir Norvir non deve essere utilizzato con fenobarbital poiché la co-somministrazione potrebbe causare un significativo decremento della concentrazione plasmatica di Prezista.

E' possibile l'interazione con Efavirenz principio attivo contenuto in Sustiva e nella co-formulazione Atripla e Nevirapina Viramune. In particolare si ha riduzione dei livelli di Efavirenz e Viramune. Sono state riportate potenziali interazioni sindrome di astinenza a tossicodipendenza barbituric Maraviroc Celsentri e Raltegravir Isentress.

Anche tra gli NRTI sono state segnalate possibili interazioni, in particolare con Abacavir principio attivo contenuto in Ziagen, Kivexa e Trizivir e Zidovudina principio attivo contenuto in Retrovir e Combivir per cui è richiesto aggiustamento della dose, monitoraggio dell'efficacia o tossicità. Le conseguenze di queste interazioni potrebbero portare al fallimento terapeutico e, quindi, all'insorgere di resistenze ai farmaci antiretrovirali che si stanno assumendo in contemporanea.

E' sempre consigliabile controllare la scheda informativa del barbiturico per conoscere sia, la via di metabolizzazione utilizzata sia, le eventuali interazioni segnalate nella scheda tecnica. In linea generale l'associazione farmaci antiretrovirali e barbiturici comporta riduzione dei livelli plasmatici dei farmaci antiretrovirali e quindi sindrome di astinenza a tossicodipendenza barbituric dell'effetto terapeuticoaumento dei livelli plasmatici dei barbiturici con rischio di tossicità.

Per cui è necessario monitorare l'efficacia dei farmaci antiretrovirali e la tossicità dei barbiturici. Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Elimina i cookie. Utilizzando il nostro sito, accetti il nostro utilizzo dei cookies. Scopri di più. Tags: farmaci e interazioni droghe. Categoria: Sostanze psicoattive.

InfoAids Vivere con l'Hiv. Spazio Lila. Centro Documentazione. Mappa del sito Link utili Glossario HivQuiz.