Tiaprid ad alcolismo

La storia di un ex alcolista che è riuscito a vincere la sua fragilità

Alcolismo di una fotografia di pazienti

Se sei un paziente, consulta anche il Foglietto Illustrativo Bugiardino di Sereprile. Una fiala da ml 2 di soluzione iniettabile contiene ,10 mg di tiapride cloridrato, pari a mg di tiapride base. La posologia e la via di somministrazione vanno adattate in base al tipo e alla gravità del quadro clinico, sotto il diretto controllo del Medico. Corea Grave nella malattia di Huntington: 3 compresse o 3 fiale al giorno a seconda della gravità della sintomatologia.

Nel trattamento di pazienti anziani la posologia deve essere attentamente stabilita dal Medico che dovrà valutare una eventuale riduzione dei dosaggi sopraindicati. Insufficienza renale. La dose deve venire ridotta in funzione della clearance della creatinina:.

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6. Concomitanti tumori prolattino-dipendenti es.

Feocromocitoma : in pazienti con feocromocitoma sono stati segnalati gravi episodi di. Pertanto la prescrizione del farmaco é controindicata in pazienti con feocromocitomaaccertato o presunto. Sono stati osservati casi con caratteristiche atipiche come perdita della rigidità muscolare o ipertonia e febbre bassa. In tiaprid ad alcolismo di S. Qualora venisse ritenuta indispensabile la ripresa del trattamento, il paziente deve essere attentamente monitorato.

Durante la somministrazione parenterale, specie se endovenosa, tenersi pronti a fronteggiare eventuali casi di ipovolemia od ipotensione ortostatica. Tiapride non deve venire utilizzato, se non in casi eccezionali, in pazienti con morbo di Parkinson.

I neurolettici possono abbassare la soglia epilettogena benchè tale effetto non sia stato valutato con tiapride. Pertanto i pazienti epilettici devono essere attentamente monitorati durante la terapia con tiaprid ad alcolismo.

In caso tiaprid ad alcolismo insufficienza renale la dose di tiapride deve essere ridotta a causa di un possibile rischio di coma dovuto a sovradosaggio vedere paragrafo 4. Somministrare con cautela in pazienti con affezioni cardiovascolari gravi alterazioni emodinamiche, particolarmente ipotensione. Nei pazienti anziani, tiapride, come gli altri neurolettici deve essere utilizzata con particolare cautela, per il possibile rischio di ipotensione, di diminuzione del livello di coscienza e coma.

Con gli antipsicotici, compreso tiapride, sono state segnalate leucopenia, neutropenia e agranulocitosi. Infezioni inspiegabili o febbre possono indicare discrasia ematica vedere paragrafo4. Usare con cautela nei pazienti tiaprid ad alcolismo malattie cardiovascolari o con una storia famigliare di prolungamento del QT. In studi clinici randomizzati tiaprid ad alcolismo placebo condotti in una popolazione di pazienti anziani con demenza trattati con alcuni antipsicotici atipici è stato osservato un aumento di circa tre volte del rischio di eventi cerebrovascolari.

Il meccanismo di tale aumento del rischio non è noto. Tiapride deve essere usato con cautela in pazienti con fattori di rischio per stroke. Aumento del rischio di morte in tiaprid ad alcolismo anziani con psicosi correlata alla demenza, trattata con farmaci antipsicotici.

Le analisi tiaprid ad alcolismo diciassette studi clinici controllati verso placebo tiaprid ad alcolismo modale 10 settimanesu pazienti che, in gran parte, assumevano farmaci antipsicotici atipici, hanno rivelato un rischio tiaprid ad alcolismo morte, nei pazienti trattati con il farmaco, da tiaprid ad alcolismo a 1,7 volte rispetto a quello rilevato nei pazienti trattati con placebo. Sebbene le cause di morte durante gli studi clinici con antipsicotici atipici siano state varie, la maggior parte è sembrata essere o di natura cardiovascolare ad es.

Studi osservazionali suggeriscono che, come con i farmaci antipsicotici atipici, anche il trattamento con farmaci antipsicotici convenzionali possa incrementare la mortalità.

Dal momento che i pazienti trattati con antipsicotici presentano spesso fattori di rischio acquisiti per la TEV, tutti i possibili fattori di rischio per la TEV devono essere identificati, prima e durante il trattamento con tiapride e devono essere adottate delle misure preventive. Tiapride deve essere pertanto prescritto con cautela ai bambini.

Quando i neurolettici sono somministrati in concomitanza con farmaci che prolungano il QT, il rischio di insorgenza di aritmie aumenta. Levodopa: antagonismo reciproco tra levodopa e neurolettici. Non somministrare levodopa tiaprid ad alcolismo pazienti con sintomi extrapiramidali da neurolettici. Qualora fosse necessario impiegare un neurolettico in pazienti parkinsoniani trattati con levodopa, somministrare clopromazina o levopromazina. Ia, beta-bloccanti, alcuni antiaritmici della classe II, bloccanti dei canali del calcio che inducono bradicardia come diltiazem e verapamil, clonidina, guanfacina e digitalici, pilocarpina, inibitori della colinesterasi.

Effettuare un monitoraggio clinico ed elettrocardiografico nel caso in cui la somministrazione concomitante sia necessaria. Altri farmaci come eritromicina e. Agonisti dopaminergici ad esclusione di levodopa amantadina, apomorfina, bromocriptina, entacapone, lisuride, pergolide, piribedil, pramipexolo, tiaprid ad alcolismo, selegilina nei pazienti con malattia di Parkinson.

Antagonismo reciproco degli effetti tra agonisti dopaminergici e neurolettici. Gli agonisti dopaminergici possono tiaprid ad alcolismo o accentuare i disturbi psicotici. Aumento del rischio di aritmia ventricolare, in particolare tiaprid ad alcolismo di punta.

Sono necessari monitoraggio clinico e elettrocardiografico. Aumento della depressione centrale. Effetto vasodilatatore e rischio di ipotensione, in particolare ipotensione posturale effetto additivo. Durante la gravidanza il farmaco tiaprid ad alcolismo essere utilizzato soltanto in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del Medico.

Sono disponibili dati clinici limitati su gravidanze esposte al farmaco. Nei nati da madri trattate per lunghi periodi con alte dosi di neurolettici, sono stati descritti rari casi di sindromi extrapiramidali ipertonia, tremore. Il monitoraggio del neonato dovrà tenere conto degli effetti sopra menzionati. È consigliabile monitorare la funzionalità neurologica e gastrointestinale in caso di trattamento associato con tiaprid ad alcolismo antiparkinson.

Tale monitoraggio dovrà essere esteso anche al neonato. Se possibile, al termine della gravidanza é preferibile ridurre il dosaggio giornaliero sia dei neurolettici che dei farmaci antiparkinson a causa degli effetti atropino-simili di questi ultimi. Pertanto si deve usare cautela in caso di prescrizione durante la gravidanza. I neonati esposti agli antipsicotici convenzionali o atipici incluso tiapride durante il terzo trimestre di gravidanza sono a rischio di effetti indesiderati inclusi sintomi extrapiramidali o di astinenza che possono variare per gravità e durata dopo la nascita.

Pertanto i neonati tiaprid ad alcolismo essere attentamente monitorati. Non è noto se tiapride venga escreto anche nel latte materno umano. I seguenti effetti indesiderati sono stati riportati in studi clinici controllati. Comune: iperprolattinemia reversibile dopo la sospensione del farmaco. Comune: sonnolenzasedazione, insonniaagitazione e indifferenza. Condizioni di gravidanzapuerperio e perinatali:.

Frequenza non nota: sindrome da astinenza neonatale, sintomi extrapiramidali vedere paragrafo 4. In aggiunta a quanto sopra, sono stati riportati i seguenti casi, provenienti solo da segnalazioni spontanee:. Frequenza tiaprid ad alcolismo nota: prolungamento del QT, aritmie ventricolari, quali torsione di punta, tachicardia ventricolare, che possono portare a fibrillazione ventricolare o arresto cardiaco e morte improvvisa vedere paragrafo 4.

Frequenza non nota: con i farmaci antipsicotici sono stati segnalati casi tiaprid ad alcolismo tromboembolia venosa, inclusa embolia polmonarequalche volta fatale, e trombosi venosa profonda vedere paragrafo 4. Ipotensione, generalmente ortostatica. I farmaci antiparkinson sono inefficaci o possono indurre un aggravamento dei sintomi.

Patologie del sistema muscoloscheletrico e del tessuto connettivo Frequenza non nota: aumento della creatinfosfochinasi, rabdomiolisi. Sono stati osservati sonnolenza e sedazione, coma, ipotensione e sintomi extrapiramidali. In caso di sovradosaggio si deve considerare la possibilità di una assunzione multipla di farmaci. Poiché tiapride è scarsamente dializzato non si deve far ricorso alla dialisi per la sua eliminazione. Non esiste un antidoto specifico. In caso di sintomi extrapiramidali gravi devono essere somministrati agenti anticolinergici.

Tiapride, neurolettico atipico, dimostra negli studi in vitro un antagonismo tiaprid ad alcolismo nei confronti dei sottotipi dei recettori dopaminergici D2 e D3 senza affinità per i sottotipi dei recettori tiaprid ad alcolismo principali neurotrasmettitori centrali compresi serotonina, noradrenalina, istamina. Gli studi. I valori medi di Tmax sono di 1h valore mediano per le compresse e la soluzione orale e di 0,5h per la soluzione iniettabile intramuscolo.

Il Cmax è leggermente superiore dopo somministrazione intramuscolare. Le concentrazioni plasmatiche aumentano proporzionalmente con le dosi, in particolare se i soggetti trattati sono pazienti. Tiaprid ad alcolismo si sono ritrovate forme coniugate. Nei pazienti con grave tiaprid ad alcolismo renale sono stati riportati aumenti delle concentrazioni plasmatiche e della emivita di eliminazione fino a 21,6 h.

Pertanto in caso di insufficienza renale la dose deve essere ridotta vedere paragrafo 4. Tiapride è privo di rischi generali organo-specifici, teratogeni o mutageni.

Compresse: mannitolo, cellulosa microcristallina, povidone, silice colloidale anidra, magnesio stearato. Astuccio contenente 10 fiale da 2 ml di soluzione iniettabile. Accedi al tuo account. Recupero della password. La tua email.