La sura da alcolismo

Sourate Al Baqarah 2 en Phonétique Mishary Rashed Al-Efasy سورة البقرة كاملة مشاري بن راشد العفاسي

Alcolismo in Volgodonsk

Seyyed Musavi Lari. Questa nobile religione dimostra in modo argomentato la giustezza dei suoi propositi nei versetti del Sacro Corano. La Legge islamica vieta rigorosamente le la sura da alcolismo alcoliche che impediscono il normale funzionamento delle facoltà raziocinanti.

Ve ne asterrete? Non appena il versetto della proibizione fu rivelato, quelli che bevevano distrussero le loro botti di vino e ne versarono il la sura da alcolismo per strada. Anas Ibni Màlik riferisce:. Benché oggi la corruzione, mascherata da civilizzazione, si sia ampiamente propagata, esistono tuttavia milioni di musulmani che, durante tutta la loro vita, non hanno mai avvicinato le loro labbra a questa bevanda.

Uno degli errori delle leggi promulgate dagli uomini, è costituito dal fatto che esse sono influenzate dai capricci di questi ultimi. La seconda è quella dei musulmani, allorché il versetto la sura da alcolismo proibizione Sacro Corano, 5, 91 la sura da alcolismo rivelato. Si possono paragonare questi due avvenimenti e trarne una lezione. Per dieci anni, essi pubblicarono libri e proiettarono film che mostravano la vita miserabile degli alcolizzati.

Dopo un minuzioso studio, essa fu ratificata dal Congresso e dal Senato. I centri di contrabbando si moltiplicarono. A poco a poco, anche i giovani si aggiunsero alla clientela di questi centri.

Nemmeno le scuole erano risparmiate. Anche i villaggi furono contaminati. Il numero dei delitti e dei crimini non fece che aumentare. Secondo le statistiche della Corte di Giustizia, duecento persone furono uccise, cinquecentomila arrestate e quasi quattrocento milioni di dollari confiscati ai cittadini, durante i tredici anni di proibizionismo. La sura da alcolismo ammende pagate per infrazione alla legge ammonteranno a un milione e mezzo di dollari.

Il numero degli alcolizzati era tre volte superiore rispetto al periodo precedente il proibizionismo. Nelprima della raffica del proibizionismo, il numero degli alcolizzati era, a New York, di 3. Quello dei morti non superava i Ma nelil numero degli alcolizzati aveva superato i diecimila e quello dei morti aveva raggiunto i 7. In breve, nonostante le perdite materiali e in vite umane che gli Stati Uniti avevano subito, il proibizionismo non aveva raggiunto il suo scopo, tanto che, alla fine, fu abolito.

Nella vendita e il consumo di alcol fu autorizzato. In Inghilterra, a causa del considerevole aumento della produzione delle bevande alcoliche, i dirigenti politici avevano stabilito aggravi fiscali, ratificati dal parlamento, al fine di ridurne il consumo. Le passioni dei singoli non sono la sura da alcolismo prese in considerazione. Oltre ai crimini, agli atti immorali, alle lamentele familiari e alla corruzione sociale che esso provoca, le sue nefaste conseguenze sulla salute umana risultano innegabili la sura da alcolismo un punto di vista medico.

Gli altri non sono stati capaci di salvare gli abitanti di una sola città da questo flagello. La voce del Profeta che la pace e la benedizione di Dio sia su di lui e sulla sua Famiglia non si era ancora spenta, che i musulmani incominciarono ad astenersi per sempre dal bere. Mentre la religione, allo la sura da alcolismo di garantire il rispetto la sura da alcolismo leggi, si appoggia alla totalità delle facoltà interiori e dei sentimenti umani.

Gli individui hanno paura della legge e delle sue sanzioni. Non sarà certo per il governo che rinuncerà ai suoi piaceri. Il governo non potrà mai perseguire tutti i colpevoli; infatti, molti delitti restano impuniti. Finché le persone credono in Dio e finché credono al Suo castigo, esse non potranno rifugiarsi né nascondersi in nessun luogo, poiché Egli è onnipresente.

Infatti, queste leggi, promulgate con realismo, non mirano che a realizzare il giusto. E il giusto è immutabile, non modificabile. Le passioni e la volontà umana non possono minimamente influenzarli. Ma, analizzando il fondamento di questa pretesa, si capisce la sura da alcolismo la sovranità della libertà della maggioranza porta di fatto alla negazione della volontà e della libertà delle minoranze.

A questo la sura da alcolismo, bisogna chiedersi perché la minoranza è privata del suo diritto e perché la sua volontà è negata. La schiavitù è forse diversa rispetto alla privazione della libertà? In verità, sotto la maschera di questa libertà si nasconde il viso della schiavitù. Ma le leggi divine liberano gli uomini dal giogo della loro natura. Non è più questione di maggioranza né di minoranza.

Queste leggi tengono conto del bene di tutti. Il credente sa che Dio è il legislatore supremo e che la sottomissione alle Sue leggi è nel suo la sura da alcolismo e in quello di tutti. Di nascosto o in pubblico, egli non commette alcun atto proibito: egli non ha bisogno di qualcuno che lo sorvegli. Con riferimento alle leggi promulgate dagli uomini, reiterate esperienze hanno provato che esse sono incapaci di accrescere il senso morale tra gli uomini.

Solo la fede in Dio e la sottomissione alle leggi divine possono salvarlo dalla la sura da alcolismo e dal peccato. Un intellettuale inglese dichiara:. Voltaire afferma:. Jules Laboum afferma:. Il professor Edouard Monté dichiara:. Tratto da: S. A cura di Islamshia. Musavi Lari. Khomeyni] A proposito del dialogo Hujjatulislam Abdekhodai Come Hezbollah ha creato la sua capacità di dissuasione La Palestina nelle parole degli ulamà sciiti contemporanei.

Writer : shervin 0 Comments Category : Attualità, politica e società. Comments are closed. Mostra di opere inedite la sura da alcolismo iraniano Hassan Ruholamin sulla Pubblicato il 26 dic Estratto da un discorso di Sayyid Muharram a Roma.

Orari della preghiera.