Istruzione di medicina di alcolismo di siluro

Terapia dell'alcolismo - Medicina delle Dipendenze Verona - Dr. Faccini

Come aiutare il marito a smettere di bere appezzamenti

Credo sia merito di Internet se oggi siamo in grado di ampliare le nostre conoscenze e godere delle esperienze di tanti "personaggi" che oggi calcano le scene della Radiotelegrafia. Ricercando in lungo ed in largo ho letto moltissime storie di vita degli RT Istruzione di medicina di alcolismo di siluro Mestiere ed ho creduto opportuno fare qualcosa perchè questo "patrimonio" culturale non vada disperso ma, quello che è più inaccettabile, che venga a conoscenza solo agli addetti ai lavori che già conoscono la materia.

Ultimamente Lino IZ0DDD, Radiotelegrafista di Mestiere, Operatore di Roma Radio IAR ed autore di un bellissimo libro che ripercorre circa dieci anni di navigazione, ha inserito nel suo Sito Internet uno scritto quanto mai attuale, forse non condivisibile da tutti gli attuali praticanti, ma tant'è ognuno è libero di pensare come crede e di praticare la telegrafia che più gli aggrada.

Non occorre essere concordi con quanto scrive Istruzione di medicina di alcolismo di siluro, la lettura del suo pensiero farà meditare parecchio. In questo periodo purtroppo, la radiotelegrafia è relegata solo sulle bande amatoriali. Il CW di oggi è solo un mezzo di divertimento, un Istruzione di medicina di alcolismo di siluro.

Non è indispensabile scrivere quello che si riceve. Non è obbligatorio essere precisi con il corrispondente, se si trasmette per errore una S al posto di una H non è un problema.

Parecchi OM di oggi, non hanno mai scritto niente di quello che ricevono se non il nominativo, il QTH e il nome del corrispondente. La maggior parte degli O. Raramente avviene che la passione ed il lavoro coincidano. Questo risulta anche dai pochissimi ex professionisti che si incontrano sulle frequenze amatoriali. Di solito questi radioamatori ex professionisti, sono soltanto dei nostalgici che si adattano Istruzione di medicina di alcolismo di siluro procedure amatoriali semplicemente per poter ancora adoperare il Codice Morse, compagno di tanti anni di lavoro.

Ne consegue che i veri O. Naturalmente in ambedue gli schieramenti ci sono i bravi e i cattivi operatori. Mentre i radioamatori, dopo aver conosciuto gli ex professionisti, rimangono delusi perché si aspettavano in loro una maggiore preparazione e conoscenza del CW.

Non mi riesce a ricevere a c. In realtà, i radioamatori sono coloro che hanno la voglia, il desiderio, il piacere di fare il CW semplicemente perché lo hanno scelto loro e quando una cosa piace davvero, non ci sono ostacoli che tengano. Come istruttori hanno avuto altri O. Fra chi ha imparato per proprio conto, ci sono degli operatori veramente valenti che hanno dedicato molti sforzi e tempo per imparare al meglio il CW.

Questi OM hanno imparato sia seguendo dei suggerimenti sia leggendo istruzioni trovate in riviste o in vari libri. Pieni di conoscenza, satolli di sapere ed ormai esperti rispetto a chi si accinge per la prima volta ad usare un tasto, si prodigano in spiegazioni, suggerimenti e spesso in dichiarazioni, di come si deve regolare un tasto e di come lo si deve manipolare.

Spesso inventandosi anche cose nuove non menzionate su nessun manuale. Ci sarebbe una regolazione fissa e…. Certo Istruzione di medicina di alcolismo di siluro il fine è riuscire a trasmettere in qualche modo, beh allora tutto va bene, ma se il traguardo è arrivare a possedere una bella manipolazione, allora le cose cambiano e anche di molto. Per parecchi, la loro considerazione non è per colui che si sta sforzando di comprenderli, ma solo per il proprio io.

Ma quanto sono bravo! Purtroppo non si rendono conto che il CW non è soltanto uno scambio di informazioni. Mi hanno anche suggerito di scrivere qualcosa in merito e pubblicare un ennesimo manuale di manipolazione, come se già non bastassero tutti quelli che ci sono in giro! I due modi di interpretare il CW, quello professionale e quello amatoriale sono molto diversi fra loro, e comportano quindi due diverse maniere di apprendimento.

Gli istruttori si sforzavano di fare capire agli allievi che occorreva ricevere una lettera per volta senza mai anticipare con la fantasia quello che poteva venire dopo. Si doveva essere certi che quel carattere era solo quel carattere e non un altro.

Per questo si ricevevano infiniti testi cifrati. In velocità chiaramente si riusciva a scrivere qualche lettera se non alcune parole dopo averle ricevute, come se fossero in un Buffer, in una memoria tampone, per fare in modo che la mano riuscisse a scrivere in tempo. Non si deve scordare che quando il professionista doveva ricevere un lungo testo, magari degli avvisi ai Istruzione di medicina di alcolismo di siluro o la stampa, si poneva in automatico cioè riceveva automaticamente senza capire cosa scriveva.

Naturalmente il cervello registrava i caratteri trasmessi bene, non certo le deformazioni. Magari si riceveva pensando ai propri amici o alla propria ragazza, alla famiglia, non era Istruzione di medicina di alcolismo di siluro. A che pro ricevere per mesi testi cifrati? Il classico convenuto. Tutto aveva una sua logica, almeno una volta.

Già, una volta perché oggi tutto questo sembra obsoleto, antico. Adesso basta una tastiera e il gioco è fatto. Addirittura neanche con la tastiera si effettuano collegamenti con cui scambiare qualche parola, ormai è anche troppo trasmettere a mano. Ci sono i Keyers con memoria che trasmettono tutto e mille software che ricevono al posto delle nostre orecchie e trasmettono al posto del nostro tasto.

Non avrebbe alcun senso. Infatti comprendono e sopportano volentieri quanti stanno iniziando la lunga strada della radiotelegrafia, facendo di tutto per mettere a proprio agio il corrispondente. Il fine che hanno imparato durante la loro istruzione e il lavoro effettuato in tanti anni, era quello di far capire, agevolando in tutti i modi possibili, il corrispondente. Qualche volta si incontrano operatori molto bravi ma incapaci di variare il loro standard di manipolazione.

Non riescono neanche sforzandosi a ridurre un poco la velocità con cui sono abituati ad andare. Vorrebbero adattarsi al corrispondente ma non ne sono capaci. Comunque, anche questi operatori stanno sparendo dalle frequenze. Difficilmente si incontrano persone che sono disposte a fare quattro chiacchiere in CW. Ci si vanta di avere nel proprio log migliaia e migliaia di QSO. Certo è una bella soddisfazione!

Anche se poi non si riesce a ricevere il nome e il QTH. Che importa? La difficoltà che si incontra nello scambiarsi qualcosa in più delle solite formalità spinge gli O. In Istruzione di medicina di alcolismo di siluro modo è possibile fare CW basta rispondere e il gioco è fatto.

Si fanno esercizi anche di un certo impegno per la ricezione dei nominativi. Cose spaventose che a sentirli Istruzione di medicina di alcolismo di siluro direbbe che siano computer non uomini. Salvo poi non riuscire neanche a scambiarsi qualche parola in chiaro a velocità ridotta. Che cosa strana! Come se il cervello imparasse a ricevere solo determinate cose a determinate velocità. Basta cambiare alcuni parametri e, anche se la ricezione in linea di principio sia più facile, addirittura elementare, rispetto Istruzione di medicina di alcolismo di siluro quella a cui sono abituati, ed ecco che si è in difficoltà.

Gli esercizi che si eseguono per imparare a ricevere i nominativi e a trascriverli sul pc sono fini a se stessi. Non è vero, infatti, che se si riesce a ricevere una sfilza di nominativi Istruzione di medicina di alcolismo di siluro altissima velocità, si riesca anche a ricevere un testo cifrato oppure in italiano e a trascriverlo.

Anche tra nominativi di OM e nominativi del Servizio Radio Mobile, ci sono delle differenze che il cervello avverte. Chi è abituato a sentire sempre i soliti nominativi acquista una scioltezza meravigliosa nel riceverli. Basta cambiare il tipo dei nominativi e tutto si fa difficile. Quindi il QRQ, cioè come si usa dire tra O. Per la manipolazione poi, a seconda del tasto che si usa, inevitabilmente cambia anche il tipo di trasmissione che ne deriva.

Impossibile seguire i parametri del Morse esattamente come devono essere con un verticale, un semiautomatico, un tasto doppio sideswiper o un automatico con tutte le varianti che il proprio keyer gli permette.

Ci sono poi operatori che non seguono esclusivamente i parametri imposti dal Morse, ma una loro musicalità esagerando con alcune caratteristiche dei vari tasti che utilizzano. Ne deriva una personalizzazione che spesso è anche piacevole ascoltare. La propagazione non ci sta aiutando per niente in questi ultimi anni.

Cosi va il mondo cosi bisogna prenderlo anche se a me fa male, molto male. Come già scritto sopra ci sono operatori ed operatori. Alcuni radioamatori autodidatti hanno talmente appreso lo spirito del CW che quando si sentono in aria si confondono con i professionisti.

Rimane comunque fermo solo un punto: il CW. A prescindere da come lo si faccia e lo si interpreti, LUI rimane sempre inalterato.

Per cortesia! Chi afferma questo è nato ieri, malgrado tutti gli studi effettuati leggendo libri e altro, non ha nessuna memoria personale di quello che era il CW professionale.

In definitiva non sa neanche cosa sia stato per non averlo mai conosciuto come fa a dire che sta cambiando? Come tutte le cose che sono state e che improvvisamente finiscono mi duole pensare che anche il CW venga dimenticato.

Per fortuna in virtù dei radioamatori ancora esiste e forse continuerà a sopravvivere per lungo tempo. Purtroppo coloro che adesso lo fanno vivere, tolto un numero sempre più sparuto, credono quasi che lo abbiano inventato loro, quanto sono bravo, quanto sono bravo non tenendo in nessun conto coloro che con il CW ci hanno vissuto tutta la vita.

Molti, anche per la loro veneranda età lasciano perdere rendendosi conto che non ne vale affatto al pena di prendersela o di farsi sentire. Da qualche tempo è di moda possedere tasti particolari studiati e realizzati per le alte velocità. Se non si possiede un tasto del genere, è inutile sforzarsi per arrivare a certi livelli.

Invece possedendo uno di questi gioielli, come per magia, ecco che anche il più somaro degli operatori riesce a volare. Beato chi ci crede! Ci vogliono dei comparatori di esattezza, sempre dopo aver effettuato un corso per meccanico di precisione. Insomma la cosa diventa difficile, è solo per pochi eletti.

Eppure girando fra i vari siti degli O. Sono consapevole che oggi quasi nessuno più insegna a manipolare con il tasto verticale. Ha scritto qualcuno. Già e allora. Perchè dopo tutto, questo, cioè il CW, non lo facciamo per il nostro piacere? Nel senso di velocità di esecuzione e scioltezza nella manipolazione.