Alcolismo video delle donne

Video della Campagna "Se aspetti un bambino, l'alcol può attendere" - seconda edizione, marzo 2012

Bere per smettere di bere per leggere

Segue il Cosentino. E a fronteggiare il dramma nella regione ci sono solo unità che operano in appena 13 centri di assistenza. In media tra i 18 e i 25 anni. Un lavoro durato due anni che restituisce tutto il dramma di un problema troppo spesso sottostimato o comunque sottovalutato. Almeno stando alle conclusioni del report che segnala un basso livello di rete di assistenza sanitaria alcolismo video delle donne di prevenzione nei confronti del fenomeno.

Le stime parlano che ogni anno perdono la vita 3,3 milioni di persone per patologie o alcolismo video delle donne a rischio legati agli alcolici. E la Calabria in questo senso ha un triste primato. Detiene il record nazionale per percentuale di mortalità totalmente alcol attribuibili. Se in Italia questo indicatore nel biennio tasso preso in esame dello studio perché standardizzato alcolismo video delle donne 4,10 morti ogni mila abitanti, nella nostra regione la percentuale sale a 6,04 decessi su mila abitanti.

Ma a rischio non ci sono solo alcolismo video delle donne fasce dei giovanissimi, ma anche quella degli adolescenti. Cioè una fetta di adolescenti che fa abuso costante di alcolici. Si tratta di giovani tra gli 11 e 17 anni. Una situazione che si spiega ampiamente se si consideri quanto sia facile in Italia per un minore avvicinarsi ad alcol. I dati parlano che per 6 studenti su 7 è molto facile procurarsi delle bevande alcoliche.

Tutto questo nonostante in Italia viga la legge sul divieto assoluto di fornire o vendere bevande alcoliche a minori. Segno della mancanza di responsabilità tra gli esercenti e di poca attenzione da parte degli organi di controllo. A cui fa da contraltare la mancanza di una forte rete di alcolismo video delle donne a chi cade vittima di questo giogo infernale. Un numero che incredibilmente è anche diminuito rispetto al quando sul territorio erano diffusi 15 centri che garantivano assistenza e cura ai soggetti che facevano abuso di alcolici.

Ma è tra gli uomini che questa cattiva abitudine è largamente adottata. Un segnale che anche nella nostra regione — tra quelle maggiormente tradizionaliste — si è rotto un meccanismo che legava il alcolismo video delle donne di alcolici ai principali pasti quotidiani. Un comportamento che è tra le principali abitudini di rischio — seppur in misura minore — anche tra le donne. Una tipologia di consumo, come abbiamo visto, largamente diffusa in Calabria in entrambi i generi in età adolescenziale.

Una situazione che si ripropone anche tra le donne 1. In questa triste classifica segue il Cosentino con la media di 6. A partire della giovanissima età. Come dire che si fronteggia un carrarmato con una fionda in mano. Roberto De Santo r. E a fronteggiare il dramma nella alcolismo video delle donne ci sono solo unità che operano in appena 13 centri di assistenza 30 maggio Condividi su.

Potrebbero interessarti. Reati ambientali, sequestrati due stabilimenti a Lamezia 14 ottobre Comuni indebitati, anche la Sibaritide rischia di trovarsi sommersa dai rifiuti 14 ottobre