Alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo

Gli EFFETTI dell'ALCOL sul CERVELLO

Raccomandazioni ad adolescenti su prevenzione di alcolismo

La lista nera di Hollywood Hollywood blacklistnota come la più grande lista nera nell'industria dello spettacolo, era la pratica alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo negare il lavoro a sceneggiatori, attori, registi, musicisti e altri professionisti dello spettacolo americani a metà del XX secolo perché accusati di simpatie o legami con i comunisti. Gli artisti erano ostracizzati a causa della loro presunta appartenenza o simpatia per il Partito Comunista degli Stati Uniti d'America o al rifiuto di collaborare alle indagini sulle attività del partito.

Anche nel periodo della sua massima applicazione, tra la fine degli anni quaranta e la fine degli anni cinquantararamente la lista è stata resa pubblica o verificabile, pur danneggiando direttamente la carriera di decine di persone che lavoravano nell'industria cinematografica. La prima lista nera di Hollywood sistematica fu istituita il 25 novembreil giorno dopo dieci sceneggiatori e registi furono citati per oltraggio al Congresso degli Stati Uniti d'America per essersi rifiutati di testimoniare davanti alla Commissione per le attività antiamericane HUAC.

Ben presto alla maggior parte di coloro che figuravano nella lista, assieme a una serie di altri artisti, fu vietato l'impiego nella maggior parte del mondo dello spettacolo. In seguito egli fu pubblicamente riconosciuto dall'attore Kirk Douglas come sceneggiatore del film Spartacus.

La lista nera di Hollywood trae origine negli eventi degli anni trenta e dei primi anni quaranta, compresi l'apice della alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo depressione e la seconda guerra mondiale.

Due grandi scioperi nell'industria cinematografica durante gli anni trenta crearono tensioni tra i produttori di Hollywood e i sindacati, in particolare la Screen Writers Guild. Il partito comunista alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo perse significativo sostegno dopo i processi di Mosca del e il patto Molotov-Ribbentrop del Sotto la presidenza di Martin Dies Jr. Due anni dopo Dies ottenne privatamente una testimonianza da un ex membro del partito comunista americano, John L.

Leech, che fece i nomi di quarantadue professionisti del settore cinematografico definendoli comunisti. Leech ripeté la propria testimonianza davanti a un grand jury di Los Angeles e in seguito molti dei nomi furono riportati dalla stampa, inclusi quelli delle stelle Humphrey BogartJames CagneyKatharine HepburnMelvyn Douglas e Fredric Marcholtre ad altre personalità di Hollywood meno conosciute.

Nel giro di due settimane dalla fuga di notizie del grand jurytutti quelli inclusi nella lista, eccetto l'attrice Jean Muirincontrarono il presidente della commissione per le attività antiamericane.

Dies "prosciolse" tutti tranne l'attore Lionel Standerche fu licenziato dalla casa produttrice Republic Picturescon cui era sotto contratto. Secondo gli storici Larry Alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo e Steven Englund "in quel momento, lo sciopero aveva tirato fuori dal paternalismo dispotico di Disney prepotenza e insensibilità".

L'indagine cadde e fu derisa in diversi titoli del Variety. Nel Gerald L. Il 29 giugno William R. Io i rossi li perseguito. A differenza di Menjou, diverse figure importanti di Hollywood, tra cui il regista John Huston e gli attori Humphrey Bogart, Lauren Bacall e Danny Kayeorganizzarono il Comitato per il primo emendamento per protestare contro il governo, che aveva preso di mira l'industria cinematografica.

Dei quarantatré nella lista dei testimoni, diciannove dichiararono che non avrebbero testimoniato e furono bollati come unfriendly witnesses "testimoni ostili" [24]"testimoni ostili" [25] [26] ; undici di questi diciannove furono convocati dalla commissione. Alcuni lo erano stati poiché, come molti intellettuali durante la grande depressione, ritenevano il partito un'alternativa al capitalismo; altri erano ancora membri del partito comunista, mentre altri ancora ne avevano fatto parte per un breve periodo.

Il 17 novembre seguente la Screen Actors Guild decise di far giurare ai propri funzionari di non essere comunisti. Questo fu uno dei passi cruciali per il collasso dello studio systemche aveva governato Hollywood e gran parte del cinema mondiale per un quarto di secolo. Nei primi mesi dei tutti i "dieci di Hollywood" furono condannati per oltraggio. In seguito a una alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo di ricorsi senza successo, i casi arrivarono dinanzi alla Corte suprema : tra i documenti presentati in difesa dei dieci c'era un amicus curiae firmato da professionisti di Hollywood.

Adrian Scottche aveva prodotto quattro film di Dmytryk, fu uno dei nomi fatti dal suo ex amico: il nome di Scott non fu più inserito nei titoli fino al e non gli fu mai più permesso di produrre alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo film. Alcuni della lista nera continuarono a scrivere per Hollywood o per l'industria televisiva di nascosto, usando pseudonimi o nomi dei loro amici.

Dei che aveva contribuito all' amicus curiae84 furono inseriti nella lista nera. Diverse organizzazioni non governative contribuirono al rafforzamento e all'espansione della lista nera: in particolare l' American Legionil gruppo conservatore dei reduci di guerra, fu determinante per escludere dal mondo dello spettacolo i comunisti e loro simpatizzanti.

Nella divisione americanista della Legione emise una propria lista nera: un elenco di persone accusate di prendere parte alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo "complotto comunista"; tra i nomi spiccava quello della nota drammaturga Lillian Hellman [35]sceneggiatrice e co-sceneggiatrice di circa dieci film fino a quel momento: non avrebbe più lavorato in uno studio di Hollywood fino al Un altro gruppo influente era l'American Business Consultants Inc.

Jean Muir è stata la prima del mondo dello spettacolo a perdere il lavoro a causa della lista del Red Channels : nel l'attrice fu accusata dall'opuscolo di essere una simpatizzante comunista e fu immediatamente rimossa dal cast della sitcom televisiva The Aldrich Familydove interpretava alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo ruolo di Mrs.

Giunsero centinaia di chiamate di protesta in seguito all'esclusione della Muir dalla sitcomma la decisione non fu revocata, [38].

Tuttavia riusciva a comporre musica per film come Quei fantastici razzi volanti. Come Parks e Dmytryk, anche altri collaborarono con la commissione. Le testimonianze più significative furono quelle del regista Elia Kazan e dello sceneggiatore Budd Schulbergche costrinsero molti colleghi a emigrare all'estero, in particolare Messico ed Europa.

La caccia ai sovversivi fu estesa a tutti i rami dell'industria dello spettacolo. Nel campo dell'animazione vennero colpiti due studi in particolare: la United Productions of America UPA fu epurata di gran parte del proprio personale e la Tempo, con sede a New York, fu completamente distrutta.

Intorno al una serie di editorialisti di giornali influenti dell'industria dello spettacolo, tra cui Walter WinchellHedda HopperVictor Riesel, Jack O'Brian e George Sokolsky, faceva regolarmente dei nomi insinuando che sarebbero dovuti essere inseriti nella lista nera.

La lista nera di Hollywood andava da tempo di pari passo con l'attività di "caccia ai rossi" effettuata dall'FBI di J. Edgar Hoover. Gli avversari dell'HUAC, come l'avvocato Bartley Crum, che difendeva alcuni dei "dieci di Hollywood" dinanzi alla commissione nelfurono considerati simpatizzanti comunisti o sovversivi e presi di mira dalle stesse indagini.

Le lotte che accompagnavano la lista nera furono rappresentate metaforicamente sul grande schermo in vari modi.

Cobbuno degli attori più noti tra i collaboratori dell'HUAC. Il film divenne uno dei più premiati nella storia di Hollywood, vincendo otto premi Oscarinclusi quello al miglior alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo, quello a Kazan come miglior regista e quello a Schulberg come miglior sceneggiatore. Uscito di prigione, Herbert Bibermanuno dei "dieci di Hollywood", diresse Sfida a Silver Citylavorando indipendentemente nel Nuovo Messico con l'amico e produttore Paul Jarricoanch'egli inserito nella lista nera, con lo sceneggiatore Michael Wilson e gli attori Rosaura Revueltas e Will Geer.

John Alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo Faulk alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo una figura chiave nel porre fine alla lista nera. Conduttore radiofonico di una trasmissione comica pomeridiana e membro del sindacato American Federation of Television and Radio Artists, Faulk era stato esaminato dalla AWARE, una società privata che verificava se gli scrutinati erano simpatizzanti comunisti o "sleali".

Fu dichiarato non idoneo e di conseguenza fu licenziato dalla CBS Radio; praticamente da solo tra le tante vittime della lista nera, Faulk decise di citare in giudizio la AWARE nel Le crepe iniziali della lista nera dell'industria dello spettacolo cominciarono a essere evidenti in televisione, specialmente alla CBS.

Dal aveva scritto e co-scritto circa diciassette film in nero. La lista nera stava definitivamente svanendo, tuttavia i suoi effetti continuano a essere presenti tutt'oggi. John Henry Faulk vinse la propria causa nel Alcuni di quelli che facevano i nomi, come Schulberg e Kazan, dichiarano per anni di aver fatto una scelta eticamente corretta; altri, come l'attore Lee J.

Cobb e il regista Michael Gordon, divenuto un testimone amichevole dell'HUAC dopo esser stato inserito nella lista nera, provarono rimorso per la loro scelta.

La lista nera di Hollywood è stato l'argomento centrale per le trame dei film Il prestanome delIndiziato di reato del[67] The Majestic del e L'ultima parola - La vera storia alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo Dalton Trumbo del The film industry alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo suffers from the purge of left-wing and critical spirits.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. URL consultato il 20 novembre URL consultato il 3 marzo Roseville, CA, ISBNp. Rutgers University Press,p.

San Francisco: Encounter Books, pp. URL consultato il 22 gennaio URL consultato il 3 marzo archiviato dall' url originale il 19 luglio NON finanziate i rossi!!!! URL consultato il 27 febbraio URL consultato il 28 febbraio URL consultato il 3 marzo archiviato alcolismo e stelle dindustria dello spettacolo url originale il 16 giugno URL consultato il 20 dicembre Portale Cinema.

Portale Guerra fredda. Portale Politica. Portale Stati Uniti d'America. Portale Storia. Categorie : Storia del cinema Maccartismo Cinema statunitense Terminologia cinematografica. Categorie nascoste: Voci con modulo citazione e parametro pagina P letta da Wikidata.

Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra. Namespace Voce Discussione. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo ; possono applicarsi condizioni ulteriori.

Vedi le condizioni d'uso per i dettagli. EN [1].